CIO' CHE....IL LUSSO E' PER ME!

"...Mi sono appena alzata da tavola salutando frettolosamente una mia amica: “ma dove stai scappando” mi ha chiesto, contrariata che mettessi la parola fine ad una bellissima giornata passata tutti insieme! “Corro a scrivere il mio articolo del mese per Lusso Style”.
0aa1e740-4b63-4a34-8d99-4df815824d0d.JPG

“E di cosa parlerai?”, mi chiede. “Di quello che ho fatto questo mese, di vacanze, vestiti e progetti futuri…”. “Ma perché non racconti di come ci hai ricevuti oggi?”, mi domanda. Dimenticavo di dirvi che la colazione dove ero stata era a casa mia! Ho subito risposto, “perché”? La mia amica Alexandra: “Se non è lusso questo… Tutta questa bellezza e casualità negli accostamenti di colori e sapori, per noi tutti oggi stare qui seduti tra tutte queste cose belle e buone è stato un lusso, lusso allo stato puro!”. Ed ecco che ritorniamo a parlare del concetto personale che ognuno ha della parola lusso.

Una tavola piena di luce

Spesso diamo per scontato tutto quello che ci circonda, l’affetto che ci manifestano i nostri cari e gli amici più affettuosi, l’intimità della nostra casa, il sentirci in forma la mattina appena svegli. Era da un po’ che non ricevevo a casa e, complice il primo caldo della stagione, ho apparecchiato sotto il nostro pergolato di glicine. La luce che filtra tra le foglie è stupenda e crea dei giochi di colore magici. Per me ogni volta apparecchiare la tavola per i miei ospiti è una vera gioia, mi diverto da morire, è un piccolo lusso personale! A seconda dell’umore, decido che colori usare. Oggi ho trovato un vecchio mezzaro dalle tinte forti che sprigionavano allegria. Ho quindi deciso di mixare porcellane e alzatine di cristallo con frutta di stagione e foglie, di riempire dei cestini balinesi con le posate d’argento e di far galleggiare in dei vecchi catini di zinco le mie stupende ortensie colorate di stagione. Ho poi aggiunto dei piccoli vasetti a forma di ananas, ognuno con una rosa profumata. Il menù leggero e anche questo in tinta. Risotto con melone e scamorza affumicata, tatin di pere e gorgonzola, quiche di zucchine e menta, cetrioli feta e origano fresco, insalata dell’orto con crostini caldi, salmone affumicato e creme fraiche, burrate e focaccine calde e croccanti. Ho decorato tutti i piatti con foglie di basilico fresco e rami di rosmarino. Per dessert noci pesche affettate con amarene e piccoli maritozzi con panna e lamponi, il must della giornata! Poi chiacchiere, bollicine e tante foto insieme a molteplici brindisi, hanno fatto sì che tutti passassimo ore spensierate. 

IMG-7956.JPG

Il lusso è il mio… tutto!

Ditemi voi, ma questo non è lusso allo stato puro? Ha ragione la mia amica Alex, mi ha fatto riflettere, brava! La mia gioia poi nel vedere i miei amici felici e coccolati mi ripaga di ogni fatica. Lusso è anche la vecchia domestica di casa che, nonostante sia domenica, sta a casa a darmi una mano chiacchierando a mai finire e dandomi l’impressione che ormai siamo noi la sua vera famiglia! Lusso e avere avuto questo weekend mio figlio finalmente a casa, per me bello come il sole, che tra qualche giorno compirà diciotto anni e che conversa amabilmente con i miei amici come se fossero i suoi. Lusso è mio marito che ogni qualvolta io cucini o faccia qualcosa mi guarda come se fossi la migliore su questa terra, lusso è alla fine di una giornata come questa prepararmi un bel bagno caldo e sentire un brano jazz che tanto mi ricorda il mio amatissimo papà. Lusso è progettare a giorni una fuga di qualche giorno con le amiche del cuore in Sardegna, già immagino le risate… lusso è sentire il suono degli uccelli mentre vi scrivo e guardare uno stupendo tramonto rosso fuoco, Il mio desiderio del mese? Che tutto questo continui per sempre!  

A cura di Maria Renata Leto

Tratto da Lusso Style di Luglio-Agosto 2018

Maria Renata Leto